Apple CardNews

La Apple Card contiene il 90% di titanio e il 10% di alluminio

Bloomberg Businessweek ha inviato una Apple Card all’Università della California, al professore e mineralogista Berkeley Hans-Rudolf Wenk, per la scoprire la composizione atomica della carta. La risposta: 90% titanio e 10% alluminio.

Dal rapporto:

Ma quanto titanio? Per scoprirlo, un giornalista di Bloomberg Businessweek ha inviato la sua carta a un mineralogista dell’Università della California, il professore di Berkeley Hans-Rudolf Wenk. Il professor Wenk ha usato il cosiddetto microscopio elettronico a scansione, o dispositivo SEM, per determinare la composizione atomica della carta. Ha scoperto che la risposta è di circa il 90%. Il resto della carta è in alluminio, secondo l’analisi.

Apple ha affermato in precedenza che la finitura bianca della carta è ottenuta attraverso un “processo di rivestimento multistrato” che viene aggiunto al materiale di base in titanio. In un recente documento di supporto, Apple ha dichiarato che se la scheda è a contatto con superfici o materiali duri, è possibile che il rivestimento si possa danneggiare.

Apple Card

Apple ha anche affermato che alcuni tessuti, come la pelle e il denim, potrebbero causare uno scolorimento permanente sulla carta.

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!