Notizie

Foxconn prevede di riprendere la normale produzione entro la fine di marzo

Poiché gli impatti del coronavirus sulle imprese rimangono poco chiari, Foxconn sta cercando di placare i suoi partner annunciando oggi che prevede di riprendere la normale produzione a piena capacità in Cina entro la fine di marzo.

PUBBLICITÀ

Foxconn rimane il principale produttore di modelli iPhone di fascia alta. Mentre le parti arrivano da tutto il mondo, l’assemblaggio finale degli iPhone più costosi avviene nelle sue fabbriche, quindi è una grandissima notizia per Apple.

“Ad oggi, la ripresa della produzione ha raggiunto il 50% della capacità stagionale richiesta. Sulla base del programma attuale, saremo in grado di raggiungere la piena capacità stagionale entro la fine di marzo “, ha dichiarato Foxconn.

Oltre alla produzione dei modelli attuali, il periodo primaverile è di fondamentale importanza per il programma Apple degli iPhone di prossima generazione, che saranno venduti ai clienti in autunno (di solito settembre). Tipicamente, in questo periodo gli ingegneri Apple stanno lavorando con Foxconn per ottimizzare i prototipi e consolidare le linee di produzione per la produzione di massa a fine estate.

Non è chiaro quanto di questo processo sia stato ritardato dalla situazione del coronavirus. Rapporti recenti suggeriscono che l’iPhone 12 dovrebbe essere ancora sulla buona strada per il lancio nel periodo di settembre, ma potrebbe essere disponibile inizialmente solo in quantità limitata.

Foxconn ha ridotto le sue previsioni di entrate per il 2020 all’inizio di febbraio dopo aver imposto severe quarantene nella sua base principale in Cina per proteggersi dall’epidemia di coronavirus. Il produttore aveva affermato in precedenza che l’epidemia virale aveva avuto un “impatto piuttosto limitato sulla produzione di iPhone“, ma da allora il virus si è diffuso in 70 paesi ed è responsabile di 90.000 infezioni e 3.000 decessi, la maggior parte dei quali si sono verificati in Cina.

PUBBLICITÀ
Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Cosa significa?

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button