Apple

Apple deve ancora pagare a Caltech $ 838 milioni per violazione di alcuni brevetti

A gennaio, a Apple è stato ordinato di pagare $ 838 milioni al California Institute of Technology (Caltech) per violazione dei brevetti Caltech relativi alle trasmissioni WiFi.

PUBBLICITÀ

Il produttore di iPhone sperava di far invalidare uno dei brevetti nel caso, ma oggi la Corte d’appello degli Stati Uniti per il Circuito federale si è pronunciata contro Apple e ha rifiutato di invalidare il brevetto in questione, confermando una precedente decisione di un tribunale amministrativo dei brevetti.

Secondo Reuters, Apple ha cercato di invalidare il brevetto per motivi di “ovvietà“, suggerendo che il brevetto era un’invenzione che proveniva dalla progettazione e dallo sviluppo di prodotti standard ed è ovvio per gli esperti.

La causa risale al 2016, quando Caltech fece causa a Apple e Broadcom per aver violato una serie di brevetti concessi tra il 2006 e il 2012. I brevetti relativi ai codici IRA / LDPC che utilizzano una codifica e una decodifica più semplici per migliorare la velocità e le prestazioni di trasmissione dei dati, con le tecnologie utilizzate negli standard Wi-Fi 802.11n e 802.11ac supportati da molti prodotti Apple.

Caltech ha affermato che Apple stava violando quattro brevetti con iPhone, iPad, iPod touch, Mac, Apple TV, router aeroportuali e Apple Watch e ha richiesto un processo insieme a ingiunzioni preliminari e permanenti contro i prodotti Apple negli Stati Uniti che utilizzano la tecnologia Caltech.

Una giuria di gennaio si è pronunciata a favore di Caltech, ordinando a Broadcom di pagare $ 270 milioni e Apple a pagare $ 838 milioni. Il gigante di Cupertino ha ancora in programma di appellarsi al verdetto.

PUBBLICITÀ
Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Cosa significa?

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button