AppleNotizie

L’API di Apple e Google è sicura: risulta conforme alle linee guida del CDC.

iIl CDC ha pubblicato un documento che illustra le caratteristiche chiave che le organizzazioni di sanità pubblica dovrebbero cercare in una piattaforma di tracciamento dei contatti COVID-19, e raccomanda di utilizzare il sistema di notifica dell'esposizione di Apple e Google.

Il CDC (centro per la prevenzione e il controllo delle malattie) ha condiviso un nuovo documento che copre alcuni dei criteri minimi che le app di tracciamento devono rispettare. Il sistema di notifica dell’esposizione di Apple e Google si allinea con molti degli elementi dei criteri e sembra che sarà una buona scelta per le autorità sanitarie negli USA e non solo.

Il nuovo documento del CDC, che copre i criteri per gli strumenti di tracciamento dei contatti, verrà utilizzato dalle autorità sanitarie per guidare la loro scelta di implementazione. Il documento consiglia di utilizzare l’API creata da Apple e Google, poichè rispetta la maggior parte delle sue linee guide.

Il CDC non obbliga le autorità sanitarie ad usare la tecnologia creata dai due giganti tecnologici, ma evidenzia i vantaggi nel farlo, tra cui la privacy, le notifiche di esposizione, l’interoperabilità tra iOS e Android e altro.

Il centro considera accettabile un sistema centralizzato, ma a causa dei rischi della privacy per gli utenti preferisce quello decentralizzato. Fortunatamente, in Italia (così come in Germania) è stato scelto di utilizzare l’API di  Apple e Google nell’app Immuni, ciò significa che tutti i nostri dati resteranno all’interno dei nostri dispositivi e non verranno inviati ad un server.

Francia e Regno Unito invece, hanno scelto di optare per un sistema centralizzato e di conseguenza non utilizzeranno la tecnologia delle due società.

CNBC afferma inoltre che Apple e Google mostreranno “le app di esempio che utilizzano il loro sistema all’inizio della prossima settimana“.

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Scopri cosa significa.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!