Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

App Store

App Store ha generato oltre 500 miliardi di dollari di entrate nel 2019

Uno studio economico indipendente ha rilevato che l'App Store ha generato 519 miliardi di dollari nel 2019.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

In un nuovo post sul suo sito Web di Newsroom, Apple afferma che l’ecosistema dell’App Store ha prodotto 519 miliardi di dollari a livello globale solo nel 2019. Questi dati si basano su uno studio condotto da economisti indipendenti presso il gruppo di analisi.

Questo annuncio precede la WWDC 2020, durante il quale Apple generalmente promuove l’impatto finanziario che l’App Store ha avuto sugli sviluppatori di tutto il mondo.

Apple spiega che una delle più grandi rivelazioni in questo studio è che i pagamenti diretti che gli sviluppatori ricevono da Apple tramite l’App Store “sono solo una frazione del vasto totale”. Apple dice:

Lo studio rivela che i pagamenti diretti effettuati agli sviluppatori da Apple sono solo una parte del vasto totale quando vengono calcolate le vendite da altre fonti, come beni fisici e servizi. Poiché Apple riceve solo una commissione dalle fatturazioni associate a beni e servizi digitali, oltre l’85 percento del totale di 519 miliardi di dollari è destinato esclusivamente a sviluppatori e aziende di terze parti di tutte le dimensioni.

Lo studio ha rilevato che dei 519 miliardi prodotti dall’ecosistema dell’App Store, i beni fisici e i servizi rappresentavano la quota maggiore, pari a 413 miliardi di dollari.

Altri punti dati importanti:

  • Le app di viaggio, tra cui Expedia e United, hanno incassato 57 miliardi
  • Le app di servizi di trasporto, tra cui Uber e Lyft, comprendevano vendite per 40 miliardi di dollari
  • Le app per la consegna di cibo, tra cui DoorDash e Grubhub, hanno incassato 31 miliardi
  • Le fatturazioni e le vendite di beni e servizi digitali ammontavano a 61 miliardi di dollari e questa categoria comprendeva app per lo streaming di musica e video, fitness, istruzione, ebook e audiolibri, notizie e riviste e servizi di appuntamenti, tra gli altri.
  • I giochi sono stati il tipo di app più scaricato nel 2019
  • Le vendite pubblicitarie in-app rappresentavano 45 miliardi, il 44% derivava dai giochi.

Nel comunicato stampa, l’amministratore delegato di Apple Tim Cook spiega che l’App Store offre “opportunità durature per l’imprenditorialità” anche in “tempi difficili e incerti” come oggi:

“L’App Store è un luogo in cui innovatori e sognatori possono dare vita alle loro idee e gli utenti possono trovare strumenti sicuri e affidabili per migliorare la propria vita”, ha affermato Tim Cook, CEO di Apple.

“In un momento difficile e instabile, l’App Store offre opportunità durature per l’imprenditorialità, la salute e il benessere, l’istruzione e la creazione di posti di lavoro, aiutando le persone ad adattarsi rapidamente a un mondo che cambia. Ci impegniamo a fare ancora di più per supportare e alimentare la comunità globale dell’App Store – dai negozi con uno sviluppatore in quasi tutti i paesi alle aziende che impiegano migliaia di lavoratori – mentre continua a promuovere l’innovazione, creare posti di lavoro e spingere la crescita economica per il futuro.”

Infine, Apple afferma che l’App Store ora ospita quasi 2 milioni di app ed è visitato da mezzo miliardo di persone ogni settimana in tutto il mondo.

“Aiuta i creatori, i sognatori e gli studenti di ogni età e provenienza a connettersi con gli strumenti e le informazioni di cui hanno bisogno per costruire un futuro più luminoso e un mondo migliore”, conclude Apple.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Continua a leggere..

Back to top button
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.