Brevetti

I futuri dispositivi Apple saranno in grado di pulirsi da soli | Brevetto

Per mantenere puliti e funzionanti i sensori delicati e molto piccoli all'interno di un futuro iPhone o Apple Watch, Apple sta studiando l'uso del calore e della luce per decontaminarli.

PUBBLICITÀ

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Negli ultimi tempi, è diventato estremamente importante mantenere puliti i nostri smartphone e smartwatch. Tuttavia, questi dispositivi possono anche sporcarsi all’interno e non c’è modo di pulirli da soli.

PUBBLICITÀ

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.


Pertanto, Apple sta lavorando a un modo per pulire automaticamente gli interni di Apple Watch, iPhone e altri dispositivi utilizzando sensori di dimensioni ridotte.

Col passare del tempo, i componenti interni e i sensori possono sporcarsi, il che influisce sul loro funzionamento. Per tenerli puliti e decontaminarli, Apple propone di usare il calore e la luce. Una coppia di nuove domande di brevetto della società, depositate presso l’USPTO (United States Patent and Trademark Office), spiegano come alcuni tipi di sensori potrebbero utilizzare il proprio sistema di pulizia.

Il primo brevetto, descrive lo spiegamento di una mini area di ozono per ridurre o addirittura rimuovere “composti organici indesiderati” all’interno di un dispositivo, mentre il secondo, descrive invece l’utilizzo della luce ultravioletta per pulire i componenti interni.

I dispositivi elettronici come smartphone e smartwatch possono essere dotati di sensori ambientali come sensori di gas, sensori di calore e sensori di pressione. Tuttavia, tali sensori sono soggetti all’accumulo di residui organici come peli e altro, rendendoli meno precisi. I raggi di luce UV possono avviare un processo di foto-ossidazione per rimuovere tale residuo.

In passato, Apple ha implementato un modo per rimuovere l’acqua dall’interno dell’Apple Watch utilizzando l’altoparlante. Allo stesso modo, è del tutto possibile che la società possa utilizzare nuovi meccanismi per rimuovere sporco e residui dai sensori interni dei futuri modelli di iPhone e Apple Watch.

PUBBLICITÀ

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.


Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.