Notizie

Buone notizie per Apple, il ban di WeChat non interesserà la Cina

Secondo un nuovo rapporto, alti funzionari dell'amministrazione hanno contattato diverse società statunitensi, inclusa Apple, per rassicurarle che saranno ancora in grado di fare affari con WeChat in Cina.

Citando fonti che hanno familiarità con la questione, Bloomberg riporta che alti funzionari dell’amministrazione Trump cercano di rassicurare le aziende sul fatto che l’imminente divieto di WeChat non avrà un impatto negativo sui loro rapporti in Cina.

Invece di istituire un divieto totale su WeChat costringendo aziende statunitensi come Apple e Google a rimuovere l’app dai rispettivi app store, i funzionari dell’amministrazione stanno lavorando a modi per applicare restrizioni più mirate. I dettagli devono ancora essere definiti, incluso come implementare un divieto selettivo sugli app store di tutto il mondo.

Gli alti funzionari continuano a discutere la portata del divieto, ma Trump potrebbe annullare qualsiasi decisione che proviene dal gruppo di lavoro, afferma il rapporto. Alcuni funzionari ritengono che WeChat potrà operare all’interno dei confini degli Stati Uniti, ad esempio dai viaggiatori, ma l’amministrazione cerca di limitare gli aggiornamenti ed i download dell’app citando problemi di privacy.

All’inizio di questo mese, Trump ha firmato due ordini esecutivi che vietano effettivamente alle aziende statunitensi di fare affari con WeChat e l’app di proprietà cinese di TikTok. Per Apple e altre società che considerano la Cina uno dei principali contributori ai loro profitti, le implicazioni del divieto dell’app di messaggistica più popolare al mondo sono serie.

WeChat

L’analista di TF Securities Ming-Chi Kuo, in una nota agli investitori, ha stimato che le vendite globali di iPhone diminuiranno fino al 30% se il divieto si applicasse a tutti gli App Store regionali.

Poiché WeChat è diventata una necessità quotidiana in Cina, integrando funzioni come messaggistica, pagamento, e-commerce, social networking, lettura di notizie e produttività, riteniamo che le spedizioni di prodotti hardware di Apple nel mercato cinese diminuiranno in modo significativo. Stimiamo che le spedizioni annuali di iPhone subiranno una revisione al ribasso del 25-30% e le spedizioni annuali di altri dispositivi hardware Apple, inclusi AirPods , iPad , Apple Watch e Mac, saranno ridotte del 15-25%.

Kuo ha detto che lo “scenario migliore” sarebbe un divieto solo negli Stati Uniti, nel qual caso vede le spedizioni globali di iPhone diminuire tra il 3% e il 6%.

La scorsa settimana Apple si è unita a Disney, Ford, Walmart e altri grandi marchi per annullare gli ordini esecutivi, affermando che l’iniziativa danneggerebbe le società statunitensi che conducono affari in Cina.

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Scopri cosa significa.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button