Curiosità

Alcuni utenti, spaventati dal tracciamento COVID-19, non installano iOS 13.7

iOS 13.7 e versioni successive possono informare le persone della potenziale esposizione a COVID-19 senza un'app dedicata per le notifiche di esposizione. Questa funzionalità senza app si chiama Exposure Notifications Express ed è disponibile solo se supportata da un'autorità di sanità pubblica.

Secondo un nuovo rapporto, alcuni proprietari di iPhone si rifiutano di installare l’ultimo aggiornamento software di Apple per paura di essere rintracciati.

iOS 13.7, che Apple ha rilasciato martedì, rende il tracciamento dei contatti COVID-19 più facile da implementare per le agenzie sanitarie governative, ma alcune persone affermano che il suo vero scopo è un altro.

“Un altro passo verso uno stato di totale sorveglianza”, ha detto un utente su Twitter – e molti altri continuano a esprimere lamentele e paure simili.

Di norma, il tracciamento dei contatti avviene “manualmente“. Basta recarsi in una pizzeria per scoprire che bisogna compilare un modulo con i propri dati ed il numero di telefono per essere eventualmente avvertiti qualora uno degli altri cliente dovesse contrarre il COVID-19.

Nell’era degli smartphone, le aziende tecnologiche stanno cercando di rendere digitale il tracciamento dei contatti. La funzione Notifiche di esposizione in iOS è alimentata da un’API sviluppata congiuntamente da Apple e Google. Utilizzando token digitali anonimi, il sistema può avvisare i proprietari di smartphone che sono entrati in contatto con una persona risultata positiva al COVID-19. Tutto questo è molto più veloce, sicuro ed automatico rispetto alla compilazione manuale di un modulo.

È interamente opt-in (quindi possiamo scegliere se aderire o meno al programma) e ha il potenziale per salvare vite umane e rallentare la diffusione della pandemia. Tuttavia, un numero limitato di utenti iPhone sembra determinato a trascurare i vantaggi del tracciamento dei contatti, ostinandosi a vederlo soltanto come un altro modo per Apple e per il governo di tenerci sotto controllo.

La verità sul tracciamento dei contatti in iOS 13.7

Vale la pena notare che la maggior parte degli utenti di iPhone sembra accogliere con favore il tracciamento dei contatti COVID-19. Capiscono la sua importanza e vedono che ha il potenziale per salvare vite umane.

Il tracciamento digitale dei contatti è progettato per avvisare gli utenti di iPhone (e Android) quando entrano in contatto con qualcuno che riferisce di essere risultato positivo per COVID-19. Ciò offre vantaggi reali a te, ai tuoi amici e alla tua famiglia.

iOS 13.7 rende potenzialmente più praticabile il tracciamento dei contatti digitali. Sebbene Apple abbia introdotto per la prima volta le notifiche di esposizione in iOS 13.5, l’implementazione iniziale richiedeva l’uso di un’app di terze parti sviluppata da un’agenzia sanitaria governativa. Pochissime organizzazioni hanno creato le proprie app per lavorare con l’API notifiche di esposizione. In Italia, dopo una serie di polemiche, è stata realizzata l’app Immuni, che ha già avuto modo di dimostrare la sua efficacia più di una volta.

Nella nuova versione di iOS, Apple ha introdotto la funzione Exposure Notifications Express. Questa seconda fase dell’implementazione del tracciamento dei contatti rende più facile per le agenzie sanitarie tenere traccia dei contagi. Adesso, non hanno più bisogno di sviluppare la propria app di tracciamento dei contatti autonoma e, di conseguenza, gli utenti non devono più scaricare un’app per partecipare al programma.

iOS 13.7: come abilitare il tracciamento dei contatti

Nonostante gli ovvi vantaggi personali e sociali del tracciamento dei contatti, la funzione Notifiche di esposizione rimane disabilitata per impostazione predefinita in iOS 13.7 (e iOS 14 beta). Per abilitare le la funzione basta andare su Impostazioni> Notifiche di esposizione ed abilitare manualmente la funzione toccando Attiva notifiche di esposizione.

Gli ID casuali raccolti dal dispositivi non possono rivelare il nostro nome, età, posizione, cibo preferito o altre informazioni personali. Come molti dei servizi Apple, il tracciamento dei contatti COVID-19 è stato progettato attorno a rigide politiche sulla privacy.

Conclusione

Esistono molte cose di cui avere paura oggigiorno ma le notifiche di esposizione proprio non sono tra queste! Non esiste alcun motivo per non aderire: nessuno vi traccerà, la privacy è un valore fondamentale per Apple. Le informazioni raccolte saranno completamente anonime e davvero pochissime, funzionali soltanto a salvare delle vite, compresa la vostra e quella dei vostri cari. Se non volete essere tracciati, evitate di pubblicare qualsiasi cosa facciate su Facebook anziché spaventarvi delle Notifiche di Esposizione al COVID.

Il nostro consiglio è quello di aggiornare ad iOS 13.7 ed attivare le Notifiche di Esposizione in Impostazioni.

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Scopri cosa significa.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button