Curiosità

Apple viene elogiata per aver ritardato il lancio della funzionalità di anti-tracciamento

Il settore pubblicitario elogia Apple per aver ritardato il lancio di una controversa modifica al suo prossimo sistema operativo mobile che sconvolgerebbe il modo in cui gli annunci vengono mirati su iPhone e iPad.

PUBBLICITÀ

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Nelle ultime settimane, Apple è stata criticata da Facebook e del settore pubblicitario per una nuova funzionalità di iOS 14.

PUBBLICITÀ

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.


Una delle funzionalità chiave per la privacy della nuova versione di iOD, è una nuova opzione che consente agli utenti di disabilitare il tracciamento delle attività tra diverse applicazioni.

I principali sviluppatori di app e reti pubblicitarie come Facebook hanno criticato la funzione, con il social network che avverte gli inserzionisti della sua piattaforma che la nuova funzionalità potrebbe causare un calo di oltre il 50% delle entrate di Audience Network a causa della perdita di personalizzazione dagli annunci all’interno delle app.

In risposta alle pesante critiche di Facebook e altri enti del settore pubblicitario, una settimana fa Apple ha annunciato che ritarderà il lancio della funzionalità fino all’inizio del prossimo anno. Con tale mossa, Apple spera che l’industria pubblicitaria avrà più tempo per trovare modi alternativi per monitorare gli utenti.

Secondo un nuovo rapporto di Digiday, gli oppositori alla modifica della privacy delle app di iOS 14 sostengono che qualsiasi mossa per deprezzare l’IDFA, rafforzerebbe l’attività pubblicitaria della societàApple attualmente offre annunci di ricerca sull’App Store e all’interno della sua app Apple News.

Inoltre, tre dirigenti del settore che hanno lavorato con Apple hanno ipotizzato che la società potrebbe avere in programma di incrementare la propria attività di search advertisingSul fronte pubblicitario, Apple ha attualmente 41 ruoli aperti a livello globale che contengono la frase “piattaforme pubblicitarie” sul suo sito Jobs at Apple. 

PUBBLICITÀ

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.


Ecco la descrizione per il ruolo:

“Con oltre il 65% di tutti i download di app risultanti direttamente da una ricerca sull’App Store, Search Ads sta rapidamente diventando la piattaforma preferita per la promozione di app per gli sviluppatori iOS”. Una fiorente comunità di sviluppatori rafforza il business dei servizi di Apple, che l’anno scorso ha generato vendite nette per 46 miliardi di dollari.

A Luglio, un gruppo di dirigenti ha inviato una lettera a Tim Cook in merito alla nuova funzione di partecipazione all’IDFA e ora DigiDays riferisce che Apple ha accettato di incontrarsi in videoconferenza con IAB Europe, IAB Tech Lab, IAB France, News Media Europe e il Consiglio degli editori europei l’11 Settembre.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.