Notizie

Qualcomm definisce il nuovo chip M1 un “ottimo segnale” per il futuro dell’informatica

Il presidente di Qualcomm parla del nuovo chip M1 durante un'intervista.

Il presidente di Qualcomm Cristiano Amon ha elogiato il nuovo chip M1 di Apple. In un’intervista, Amon ha affermato che il successo dell’M1 rafforza le convinzioni della società per il futuro dell’informatica.

PUBBLICITÀ

Durante l’intervista, ad Amon è stato chiesto quali lezioni potrebbero trarre società come Qualcomm e Microsoft dal chip M1. Il presidente ha spiegato:

Una delle grandi cose dell’M1 è il modo in cui lo guardiamo, siamo molto contenti di questo annuncio. E complimenti ad Apple perché rafforza ulteriormente la nostra convinzione, ovvero che l’utente mobile stia definendo ciò che si aspetta dall’esperienza PC.

Il presidente di Qualcomm ha anche sottolineato che la transizione di Apple ai processori ARM aiuta a far progredire l’intero settore:

L’annuncio di Apple ha scatenato una reazione a catena all’interno dell’ecosistema dei processori ARM. Ad esempio, Adobe ha appena rilasciato una serie di applicazioni native ARM e ciò è davvero importante, perché grazie alla piena compatibilità con i nuovi chip, le prestazioni aumentano in maniera piuttosto evidente.

Le prestazioni del nuovo chip M1 hanno lasciato letteralmente tutti senza parole. Soltanto pochi giorni fa, un nuovo rapporto ha rivelato che Apple ha iniziato a lavorare a una serie di nuovi processori Apple Silicon con un massimo di 32 core ad alte prestazioni che alimenteranno i futuri modelli di MacBook Pro, iMac e Mac Pro.

Cosa ne pensate delle dichiarazioni del presidente di Qualcomm?

PUBBLICITÀ
Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Cosa significa?

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button