App Store

La riduzione delle commissioni App Store al 15% non causa perdite importanti per Apple

Secondo una nuova ricerca, il programma lanciato da Apple alcuni mesi fa non influisce sulle sue entrate.

L’anno scorso Apple ha annunciato l’App Store Small Business Program, che consente ai piccoli sviluppatori di pagare una commissione ridotta per ogni vendita effettuata tramite l’App Store.

Secondo le stime della società di analisi Sensor Tower, le entrate di Apple diminuiranno in maniera abbastanza impercettibile con questo programma.

La ricerca, condivisa dalla CNBC, rivela che Apple non soffrirà particolarmente per questa modifica. Gli sviluppatori che portano più soldi ad Apple sono quelli che continueranno a pagare la commissione del 30%.

Se la riduzione della commissione al 15% avesse già avuto luogo nel 2020, Apple avrebbe incassato soltanto il 2,7% in meno con l’App Store.

Analogamente anche sul Google Play Store, la riduzione della commissione al 15% inizierà dal 1 Luglio 2021 ma se fosse già risultata attiva nel 2020, l’azienda di Mountain View avrebbe percepito soltanto il 5% in meno dei ricavi. Sensor Tower suggerisce che entrambe le società hanno lanciato questa iniziativa perché perfettamente consapevoli che non danneggerà le proprie entrate, tuttavia risulterà benefica ed importante per i piccoli sviluppatori.

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Scopri cosa significa.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button