Notizie

Problema di vulnerabilità per Instagram: sembrerebbe risolto, ma vi invitiamo a controllare i vostri follow

Quella che vi riportiamo oggi è una notizia alquanto insolita: sembrerebbe infatti che Instagram abbia avuto un problema di vulnerabilità abbastanza “importante”. Che lo vogliate oppure no, potreste ritrovarvi alcune persone tra la lista dei vostri follow (gli utenti che state seguendo) che non avete però mai deciso di seguire.

Il ricercatore Sebastián Guerrero afferma di aver scoperto un metodo per forzare qualsiasi account utente di Instagram per seguire un altro account. Che il vostro account sia privato oppure no, non ha importanza: qualsiasi profilo potrà essere manomesso e potrebbero venire aggiunti follow contro la vostra volontà.

Il ricercatore ha dichiarato di non aver avuto problemi ad aggiungersi come follow (come prova di questo bug) agli account di Mark Zuckerberg e Barack Obama.

Guerrero afferma di aver contattato precedentemente Instagram comunicando il problema, ma di non aver ricevuto risposta. Solo oggi, dichiarando il problema pubblicamente, ha avuto un riscontro. Instagram ha infatti pubblicato una pagina informando gli utenti del problema, e dichiarando che “per quanto riguarda i profili privati, questo non sarebbe potuto accadere in ogni caso”. Il noto social network della fotografia ha affermato inoltre di aver comunque risolto questo bug.

Che stiano arrivando i primi problemi temuti da tutti a seguito dell’acquisizione da parte di Facebook?

Via | TheVerge

Tag

Continua a leggere..

Lascia un commento

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!