Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Curiosità

Internet nuoce alla salute? Per più di tre ore al giorno si!

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Siamo nel bel mezzo dell’era di smartphone e tablet, ovvero device sempre connessi alla rete. Navigare continuamente su internet però  comportare qualche rischio alla salute. Secondo una recente ricerca italiana infatti, gli adolescenti che passano più di tre ore online vivono peggio dei coetanei e sono esposti a maggiori rischi.

teens internet

Secondo la ricerca “Abitudini e stili di vita degli adolescenti italiani“, presentata e discussa durante il 69esimo Congresso Nazionale Sip (Società italiana di pediatria) di Bologna, navigare troppo in rete nuoce agli adolescenti. Oltre il 21% dei soggetti intervistati passa online più di tre ore al giorno, limite ipotetico che separa i soggetti a rischio.

Cosa intendono precisamente con soggetti a rischio? Sono quei ragazzi e ragazze che sviluppano abitudini alimentari sbagliate, che vanno male a scuola, e che in generale sono più inclini a comportamenti rischiosi. Maurizio Tucci, curatore delle indagini SIP e Presidente della Associazione Laboratorio Adolescenza, afferma che:

La fruizione sempre più massiccia di Internet invece di indurre atteggiamenti più prudenti spinge a essere sempre più trasgressivi

xgrafico-adolescenti-internet_t.png.pagespeed.ic.JoYr5k-_3w

F. Tonioni del Centro per le Dipendenze da Internet del Policlinico Gemelli di Roma afferma che:

Non si tratta di situazioni patologiche, ma bisogna fare attenzione. Il conflitto rappresenta una delle forme più autentiche di comunicazione tra genitori e figli, mentre l’alternativa potenzialmente più dannosa è proprio la compiacenza

Anche la ricerca europea “EU Kids On Line“, finanziata dal Safer Internet Programme della Commissione Europea ha intervistato più di 25.000 ragazzi tra i 9 e i 16 anni, distribuiti in 25 paesi europei, evidenziando che tali soggetti sono turbati da ciò che vedono su internet. Sembra quindi che la palla passi nelle mani dei genitori, i quali dovrebbero imporre limiti più severi.

Voi cosa ne pensate?

Via | TomsHW

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Continua a leggere..

Back to top button
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.