Già in passato c’è capitato di parlare del sistema di cartografia di Apple, Mappe, e di metterlo a confronto con Google Mappe, suo principale competitor. Trattando l’argomento, ci siamo soffermati in particolare sulla modalità 3D FlyOver e di come il servizio stesse man mano coinvolgendo sempre più città. Vi comunichiamo che anche Stonstehenge è stato incluso nella lista dei luoghi visitabili dall’alto.

stone

La datazione radiocarbonica del sito indica che la costruzione del monumento fu intrapresa intorno al 3100 a.C. e si concluse intorno al 1600 a.C. Oltre che meta del turismo di massa, Stonehenge è attualmente luogo di pellegrinaggio per molti seguaci del Celtismo, dellaWicca e di altre religioni neopagane.

Farà piacere quindi agli appassionati sapere che ora potranno visitare questo luogo comodamente dal loro divano semplicemente lanciando una ricerca da Mappe di Apple.

Considerando che il sito è stato aggiunto alla lista dei patrimoni dell’umanità dell’UNESCO nel 1986, la possibilità data da Apple potrebbe aprire le porte ad un nuovo modo di vivere la cultura.

Via | 9to5mac