AppleiPhoneNotizie

Eddy Cue si espone nel conflitto Apple VS FBI: “Non daremo una chiave universale”

Lo scontro che vede schierati da un lato Apple e dall’altro l’FBI per la creazione di una backdoor che faciliti la risoluzione del caso di San Bernardino è ormai all’ordine del giorno su tutte le testate che si interessano del settore e non. A difesa di Apple questa volta si espone il dirigente Eddy Cue.

PUBBLICITÀ

eddy cue apple

Al fine di rendere chiara la questione all’audience che ha assistito all’intervista tenuta ieri in cui è apparso appunto Eddy Cue, il dirigente ha paragonato la creazione di una backdoor alla consegna delle chiavi di casa di tutti gli utenti Apple: cosa accadrebbe se la chiave venisse persa o utilizzata a scopi impropri? O peggio ancora acquisita da malintenzionati?

Cue, inoltre, tiene a sottolineare le varie occasioni in cui Apple ha collaborato con la giustizia mettendo l’accento sull’impossibilità materiale dell’azienda di operare secondo quanto indicazioni fornite.

In quella che a molti è inoltre apparsa come una frecciatina non da poco, il presidente Obama tiene un discorso sulla sicurezza online ringraziando aziende come Facebook, Visa e Google per l’educazione data agli utenti, elenco in cui in molti dicono non sia stata citata volutamente Apple.

Via | 9to5Mac

PUBBLICITÀ
Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Cosa significa?

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Back to top button