Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Apple Pay

Apple Pay registra un aumento del 50% nel numero delle transazioni

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Secondo un recente studio condotto da TXN, i pagamenti effettuati tramite Apple Pay sono cresciuti del 50% da dicembre 2015 a dicembre 2016. Un notevole aumento in soli 12 mesi, che però non rispecchia i dati condivisi da Apple.

Lo studio condotto da TXN ha preso in considerazione circa 3 milioni di carte di credito. Alla fine delle analisi delle transazioni è emerso un dato piuttosto interessante: i pagamenti tramite Apple Pay negli ultimi 12 mesi sono aumentati di circa 50%. I dati sono stati campionati esclusivamente negli Stati Uniti, dove il servizio è diffuso già da tempo e viene attualmente supportato da numerose banche.

I dati raccolti da TXN non rispecchiano però le analisi condivise da Apple, durante la conferenza dedicata ai risultati fiscali dell’ultimo trimestre. L’azienda di Cupertino sostiene infatti un aumento nell’utilizzo di Apple Pay del 500%. L’analisi effettuata da Apple tiene in considerazione molti più utenti, che utilizzano Apple Pay anche al di fuori degli Stati Uniti. Nell’ultimo anno il servizio di pagamento ha raggiunto diversi paesi, aumentando dunque il numero totale di transazioni. Possiamo quindi sostenere la veridicità delle analisi condotte, sia da Apple che dallo studio di TXN.

Via | 9to5Mac

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Continua a leggere..

Back to top button
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.