Apple brevetta un sistema in grado di riconoscere eventuali danni al display degli iPhone

16/02/2017

I casi di display degli iPhone scheggiati (o peggio) non sono certamente una novità, stando infatti ad un recente studio quasi la metà degli utenti che utilizzano dispositivi mobili hanno almeno una volta provato tale spiacevole esperienza. Ebbene, Apple sta esplorando nuove tecnologie in grado di riconoscere eventuali danni ai display dei propri smartphone e avvertire gli utenti in tali circostanze.

Il sistema è il protagonista di un nuovo brevetto consegnato recentemente all’Ufficio Marchio e Brevetti degli Stati Uniti d’America, chiamato “Coverglass fracture detection“, che descrive un network integrato di sensori e un software in grado di riconoscere crepe nel display.

Tale tecnologia riconosce diversi tipi di danni che minacciano potenzialmente i display degli iPhone. Può inoltre riconoscere la profondità e il raggio d’espansione di una crepa, grazie a sensori di prossimità e orientamento integrati nel sistema. Questo informa l’utente di eventuali danni evidenziando l’area danneggiata del display, e segnala danni supplementari ai componenti interni dovuti all’impatto.

L’utente è poi chiamato a confermare la notifica, cerchiando l’area danneggiata. L’informazione diagnostica risulterebbe essere molto utile durante il processo di riparazione. In aggiunta, tale sistema potrebbe aiutare Apple a creare display ancora più resistenti.

Via | MacRumors

I casi di display degli iPhone scheggiati (o peggio) non sono certamente una novità, stando infatti ad un recente studio…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, seguici su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter e su Instagram, pronti a sorprenderti con belle foto. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in:
Prima di commentare, leggi il Regolamento. Se commenti, dichiari di aver letto ed accettato tutte le nostre regole sulle discussioni nel nostro Blog.