Scarica la nostra App

iSpazio app

Resta in contatto con noi

Ascolta il nostro Podcast

ispazio podcast

Subscribe Now

* You will receive the latest news and updates on your favorite celebrities!

Trending News

Apple vuole arrivare alla massa: preferisce youtubers ai giornalisti professionisti per le recensioni di iPhone X
Apple

Apple vuole arrivare alla massa: preferisce youtubers ai giornalisti professionisti per le recensioni di iPhone X 

Oggi sono state pubblicate decine di recensioni dell’iPhone X realizzate sia da stampa di un certo spessore che da Youtubers.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

È un cambio di rotta davvero importante per l’azienda di Cupertino, come fa notare Re/code in un articolo molto interessante.

È vero che i tempi cambiano ma quando venne lanciato il primo iPhone, Steve Jobs lo fece provare soltanto a 4 giornalisti, accuratamente scelti da lui in persona. Il CEO voleva che lo smartphone fosse provato da giornalisti preparati sull’argomento ed esperti di tecnologia affinché potessero pubblicare delle recensioni affidabili. Lo scopo era ovviamente quello di convincere le persone ad acquistarlo ma attraverso dei feedback lasciati da veri professionisti. Fu così che venne data l’opportunità soltanto a  Walt Mossberg del Wall Street Journal, David Pogue del New York Times, Ed Baig di USA Today e Steven Levy di Newsweek.

Oggi le cose sono completamente diverse, Apple vuole chiaramente arrivare alla massa ed ha permesso di provare un dispositivo così esclusivo ed così introvabile anche a youtuber decisamente fuori dal settore tecnologico, perfino a chi ha accumulato iscritti facendo scherzi o tutorial sul trucco e lo shopping.

Ovviamente nessuno intende criticare questi videomaker, nè quello che fanno. Si sta soltanto dicendo che sono abituati a fare cose diverse e che probabilmente anche i loro iscritti saranno poco interessati all’iPhone.

Con questo dispositivo però, Apple vuole superare qualsiasi record di vendita precedente ed è quasi certo che ci riuscirà anche perchè dopo tanti anni l’iPhone cambia look e le prime esperienze d’uso confermano la sua praticità ed innovazione.

Recode fa notare che alcune delle videorecensioni autorizzate da Apple sono proprio di bassa qualità ma l’importante è fare visualizzazioni: la nuova anima del commercio.

Insieme alla qualità dei dettagli, Apple ha perso anche l’attenzione e la ricerca di esclusività. Da un lato sta bloccando le pubblicità sui siti web e le testate, fonte di sostentamento dei siti che magari da anni trattano di Apple con una buona esperienza in merito, dall’altra sta riservando sempre più spazio a persone meno esperte, (i YouTubers), per una chiara ricerca di visibilità che, sinceramente, l’azienda avrebbe in ogni caso. Un doppio danno per chi da anni alimenta giorno dopo giorno l’interesse verso l’azienda.

Probabilmente chi segue Apple dall’inizio, da quando era un’azienda di nicchia, noterà ormai degli enormi cambiamenti… come una curva su un grafico che dopo aver raggiunto un apice altissimo adesso scende inesorabilmente, con una cura al dettaglio e alla qualità sempre inferiori.

L’iPhone X è veramente il miglior iPhone di sempre (lo è ogni anno d’altronde) e nessuno mette in dubbio la qualità del prodotto, indipendentemente da chi lo presenta, quella che è cambiata è Apple… non più la Apple di sempre.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Related posts

Commenti

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.