Apple

Apple Pay diventerà anche una vera carta di credito nel 2019

Secondo quanto riportato dal Wall Street Journal, Apple ha recentemente stretto una partnership con Goldman Sachs, una delle più grandi banche d’affari del mondo, che si occupa principalmente di investimenti bancari e azionari, di risparmio gestito e di altri servizi finanziari, per presentare all’inizio del 2019 la carta di credito Apple Pay.

La partnership si estenderà ad altri servizi, tra cui finanziamenti offerti da Goldman Sachs ai clienti Apple che acquistano iPhone e altri gadget. Apple e Goldman stanno ancora delineando i termini e condizioni offerti dalla carta, inclusi i vantaggi per i clienti.

Attualmente, Apple offre già una carta di credito, la Apple Rewards del circuito Barclays, ma il WSJ ha dichiarato che la società californiana sta lavorando con Goldman su un accordo finanziario meno costoso, anche per i clienti. Per questo motivo, la nuova carta di credito, che come detto prima debutterà nei primi mesi del 2019, sostituirà quella attuale e Goldman Sachs prenderà il posto di Barclays.

Una carta di credito a marchio Apple Pay, con ogni probabilità, sarà commercializzata come parte del servizio di pagamento mobile di Apple, che è stato da poco migliorato con l’introduzione della nuova funzione Apple Pay Cash, grazie alla quale gli utenti possono inviare pagamenti tra iPhone.

La nuova carta Apple Pay sarà sostanzialmente una carta di credito tradizionale e offrirà vantaggi per i clienti, tra cui finanziamenti a tasso zero per l’acquisto di prodotti Apple e raccolta punti da convertire in Gift Card, esattamente come avviene per l’attuale carta del circuito Barclays.

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!