TSMC ha confermato di essere al lavoro sul nuovo processo costruttivo a 5 nanometri. Questo aiuterà indubbiamente a creare unità di calcolo più veloci ed efficienti.

A gennaio di quest’anno è apparso in rete un primo report riguardo i futuri investimenti di TSMC. L’azienda taiwanese avrebbe investito 25 miliardi di dollari per la ricerca e sviluppo del processo costruttivo a 5 nanometri. Oggi questa notizia, riportata poi su Reuters, è stata confermata direttamente da un portavoce di TSMC:

Taiwan Semiconductor Manufacturing Company, un produttore di Apple, ha investito 25 miliardi di dollari per lo sviluppo della tecnologia a 5 nanometri.

Ricordiamo che TSMC produce da tempo i processori della serie “A” per Apple. Gli iPhone 8 e iPhone X montano un processore A11 Bionic, realizzato con la tecnica costruttiva a 10 nanometri. Entro il 2020 l’azienda dovrebbe poter sviluppare i processori a 5 nanometri, mentre entro il 2022 si parla già dei 3 nanometri.

Guardando anche un attimo la concorrenza, sappiamo che Samsung sta attualmente lavorando ad un processo costruttivo a 4 nanometri, ma i dettagli in merito sono veramente pochi.