Notizie

Facebook condivide i dati degli utenti inattivi con gli sviluppatori

Secondo la società, diversi sviluppatori sono stati in grado di accedere ad alcuni dettagli personali da utenti "inattivi" che non hanno utilizzato le loro app per più di 90 giorni.

Facebook è ancora una volta coinvolta in una controversa situazione in materia di privacy. La società ha confermato che migliaia di sviluppatori sono stati in grado di accedere ai dati da utenti inattivi.

Secondo le linee guida del social network, gli sviluppatori non dovrebbero ricevere dati dagli utenti una volta che diventano “inattivi“, che Facebook definisce come coloro che non hanno utilizzato l’app per più di 90 giorni.

La società ha introdotto la regola nel 2018 dopo che lo scandalo Cambridge Analytica ha costretto il social network a modificare le sue politiche per gli sviluppatori.

Poiché gli utenti possono connettere app di terze parti con Facebook, gli sviluppatori possono avere accesso alle informazioni personali da coloro che hanno tali app collegate al loro account. Come notato da Engadget, la società non ha dichiarato per quanto tempo è stata attiva questa violazione della sicurezza o quanti utenti sono stati colpiti, ma ha affermato che è stato risolto non appena è stato scoperto e che non sono state condivise informazioni aggiuntive oltre a ciò che l’utente aveva autorizzato nelle impostazioni sulla privacy mentre l’account Facebook era ancora attivo.

L’azienda inoltre ha rinforzato le sue politiche sulla privacy per garantire che gli sviluppatori comprendano la loro responsabilità sui dati degli utenti.

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Scopri cosa significa.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!