Apple Watch

Come evitare errori durante la misurazione del livello di ossigeno nel sangue con Apple Watch 6

Ci sono due importanti raccomandazioni da utilizzare prima di procedere con la misurazione del livello di ossigeno nel sangue con Apple Watch 6, ve le mostriamo in questo video

L’unica novità particolarmente rilevanti di Apple Watch Serie 6 è la funzione di monitoraggio del livello di ossigeno nel sangue. In questo articolo vi mostriamo come avviene ma soprattutto vi forniamo delle indicazioni su come eseguirla correttamente.

La saturazione di ossigeno nel sangue è una misura che quantifica la percentuale di emoglobina legata all’ossigeno, cioè “satura” di ossigeno, circolante nel sangue arterioso di un individuo.
Il sangue ricco di ossigeno si trova all’interno delle arterie che, attraverso i capillari, viene distribuito a tutti gli organi e i tessuti del nostro corpo.

Per questo motivo è molto importante avere una percentuale alta di livello di ossigeno nel sangue, superiore al 95%. Se si ottiene un risultato inferiore al 95%, potrebbero esserci delle patologie come anemia, riduzione della capacità respiratoria (alterazioni, ostruzioni o infezioni ai polmoni), disturbi della circolazione del sangue a livello cardiaco o in periferia.

Come misurare il livello di ossigeno nel sangue con Apple Watch Serie 6 e come evitare risultati sbagliati:

Grazie al nuovo hardware e nello specifico al nuovo sensore ad infrarossi, l’Apple Watch Serie 6 (e soltanto lui) può monitorare il livello di ossigeno nel sangue. Non vi spaventate se, entrando nel menu delle applicazioni, vi comparirà un messaggio di errore. La funzione va prima attivata da iPhone.

Per farlo, entrate nell’app Watch, poi cercate Livelli O2 nell’elenco e cliccate su Abilita. Con due interruttori potrete regolare anche il comportamento del sensore quando è in background, ovvero potrete scegliere se far effettuare le misurazioni anche quando sono attive la modalità Sonno e la modalità Spettacolo. La prima è sicuramente più importante ed è attiva di default, l’altra è trascurabile.

Terminata la configurazione, torniamo all’Apple Watch, lanciamo di nuovo nell’applicazione Livelli O2 e questa volta funzionerà correttamente.

Ci sono due raccomandazioni per una corretta misurazione dell’ossigeno:

1. La prima è quella di non tenere l’orologio sulla parte bassa del polso. Cerchiamo di spostarlo leggermente più indietro, verso il gomito, in maniera tale che possa aderire perfettamente al nostro braccio senza lasciare spazi. E’ veramente importante effettuare questo step altrimenti otterrete dei risultati sbagliati.

2. La seconda è quella di appoggiare il braccio su un piano, in maniera tale da aumentare la precisione della misurazione.

L’intero processo dura soltanto 15 secondi e nel frattempo sullo schermo visualizzeremo una bella animazione con svariate linee che poi si concentrano insieme fino a formare un cerchio. Subito dopo verrà visualizzato il risultato della misurazione.

Tale risultato sarà un numero seguito dal segno di percentuale. La percentuale di emoglobina satura di ossigeno in condizioni normali è maggiore del 95%, i valori ottimali sono intorno al 97-98%. Nel caso in cui la misurazione portasse ad un risultato inferiore al 95%, effettuatene delle altre e se il risultato continua ad essere basso, è il caso di fare accertamenti più accurati presso uno studio medico.

Video in cui effettuiamo una misurazione correttamente

Ecco un video che abbiamo realizzato per mostrarvi l’intero processo:

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!