Notizie

Il CEO di ProtonMail paragona Apple alla mafia

L'amministratore delegato di ProtonMail ha paragonato le pratiche commerciali dell'azienda ad un'estorsione mafiosa.

Secondo il CEO di ProtonMail Andy Yen, la disputa di Apple con “HEY” non è stata la prima volta in cui la società di Cupertino ha costretto un’app di posta elettronica ad aggiungere acquisti in-app.

Yen ha dichiarato che nel 2018 la società è stata costretta ad aggiungere acquisti in-app alla sua app, che era presente nell’App Store dal 2016. All’epoca, ProtonMail offriva un abbonamento premium tramite il proprio sito Web ma non all’interno dell’app. La versione disponibile sull’App Store era gratuita.

Di punto in bianco, Apple ha riferito a ProtonMail che avrebbe dovuto aggiungere un’opzione di acquisto in-app per rimanere nell’‌App Store‌. Inoltre, Il CEO  ha dichiarato che Apple ha bloccato gli aggiornamenti delle app per un mese e ha minacciato di rimuovere completamente l’app fino a quando non avesse rispettato le linee guida.

Il servizio di posta elettronica alla fine ha implementato l’opzione di acquisto in-app, ma ha anche aumentato i prezzi degli abbonamenti del 26% a causa della commissione del 30% che Apple prende sugli acquisti in-app.

Yen ritiene che la commissione del 30% del produttore di iPhone danneggi le app incentrate sulla privacy perché è difficile per un’app a pagamento competere con app gratuite come Gmail e allo stesso tempo dover pagare Apple

A Settembre, Apple ha aggiornato le linee guida dell’App Store per consentire le app gratuite che fungono da compagne autonome di uno strumento basato sul Web a pagamento, come i servizi di posta elettronica e l’hosting Web, non devono utilizzare l’acquisto in-app fintanto che non ci sono acquisti all’interno dell’app. Ha anche introdotto un nuovo processo che consente agli sviluppatori non solo di appellarsi alle decisioni dell’App Store, ma anche alle linee guida. Sulla scia di quelle regole aggiornate, Yen ha affermato che ProtonMail prevede di rimuovere la sua opzione di acquisto premium in-app.

ProtonMail è uno dei membri fondatori della Coalition for App Fairness, un’organizzazione senza scopo di lucro che sostiene la “libertà di scelta e una concorrenza leale in tutto l’ecosistema delle app”

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!