Notizie

Dopo Apple, anche Tim Cook risponde alle accuse di Facebook

Tim Cook non ci sta. Il CEO di Apple ha risposto personalmente alla critiche di Facebook sull'imminente funzionalità di anti-tracking di iOS 14.

Il CEO di Apple Tim Cook ha risposto alle accuse di Facebook secondo cui il monitoraggio degli annunci in iOS 14 sarà “devastante” per le piccole imprese.

Sebbene Apple abbia già risposto alle critiche del social sulla nuova funzionalità di anti-tracciamento che verrà introdotta all’inizio del 2021, Tim Cook ha voluto ribadire il concetto affermando che la funzione richiede semplicemente ad aziende come Facebook di “dare agli utenti una scelta” per quanto riguarda il monitoraggio:

Riteniamo che gli utenti debbano avere la possibilità di scegliere se condividere o meno i dati raccolti su di loro e come vengono utilizzati. Facebook può continuare a monitorare gli utenti su app e siti Web come prima, App Tracking Transparency in iOS 14 richiederà solo che le app richiedano prima l’autorizzazione.

Apple rimane dunque ferma sulla sua posizione e sembra che non si farà influenzare dalle dichiarazioni di Facebook.

Cosa ne pensate?

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Scopri cosa significa.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!