Notizie

Apple Research, raccolti dati extra degli utenti a causa di un bug

La Michigan Public Health ha informato i partecipanti all'Apple Hearing Study che i dati extra raccolti accidentalmente sono stati eliminati e un aggiornamento dell'app impedirà al problema di ripresentarsi.

L’anno scorso, Apple ha collaborato con l’Università del Michigan per lanciare l’Apple Hearing Study, incentrato sull’analisi dei fattori che influiscono sulla salute dell’udito.

Apple e l’Università del Michigan stanno ora contattando i partecipanti per informarli di un bug nell’app di studio che ha causato la condivisione dei dati storici con Apple.

L’e-mail, firmata dal professore associato presso l’Università del Michigan e ricercatore principale dell’Apple Hearing Study Richard Neitzel, spiega che durante il processo di registrazione, i partecipanti hanno fornito il consenso alla raccolta di determinati livelli sonori delle cuffie, livelli sonori ambientali, frequenza cardiaca e dati di allenamento.

Il consenso per questi tipi di dati era necessario per aiutare i ricercatori a comprendere il legame tra l’esposizione al suono a lungo termine e il suo impatto sulla salute dell’udito.

A quanto pare, l’app ha raccolto involontariamente 30 giorni di dati aggiuntivi che non erano stati richiesti come parte dello studio. Ciò si è verificato a causa di un bug nell’app Apple Research, ma da allora è stato corretto.

Richard Neitzel afferma che Apple non ha avuto accesso alle informazioni raccolte dall’app Apple Research che potrebbero essere utilizzate per scopi di identificazione.

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Scopri cosa significa.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!