Rumors

Apple collabora con TSMC su display micro OLED per gli occhiali AR

Secondo quanto riferito, TSMC sta sviluppando display micro OLED che verranno utilizzati nei futuri Apple Glass.

Secondo quanto riferito da Nikkei, Apple ha collaborato con Taiwan Semiconductor Manufacturing Co. (TSMC) per sviluppare display micro OLED “ultra avanzati” in una struttura segreta a Taiwan. I display micro OLED verranno utilizzati nei “prossimi dispositivi di realtà aumentata” della società.

I display micro OLED sono costruiti direttamente su wafer piuttosto che su un substrato di vetro, il che si traduce in display più sottili, più piccoli e più efficienti dal punto di vista energetico. Questi display sono ideali per dispositivi più piccoli come i tanto vociferati Apple Glass.

Il rapporto riferisce che lo sviluppo dei display micro OLED sia nella fase di produzione di prova e ci vorranno diversi anni prima che Apple e TSMC siano pronti per la produzione di massa. Inoltre, Nikkei afferma che i display che sono attualmente in lavorazione e che abbiano una dimensione inferiore ad un pollice, ed è qui che l’esperienza di TSMC entra in gioco.

Apple collabora già con TSMC su tutti i chip della serie A utilizzati su iPhone e iPad e sui nuovi chip M1 utilizzati nella gamma Mac.

“I produttori di display sono bravi a rendere gli schermi sempre più grandi, ma quando si tratta di dispositivi sottili e leggeri come gli occhiali AR, è necessario uno schermo molto piccolo”, ha detto una fonte che ha informazioni dirette sul progetto di ricerca e sviluppo micro OLED. “Apple sta collaborando con TSMC per sviluppare la tecnologia perché l’esperienza del produttore di chip sta rendendo le cose super piccole e buone, mentre Apple sta anche sfruttando il know-how degli esperti di panel sulle tecnologie di visualizzazione”.

Oltre a lavorare su display micro OLED nelle fabbriche di Taiwan, Apple sta anche esplorando la tecnologia microLED, con linee di produzione di prova a lavoro per entrambi i tipi di display.

MicroLED, una tecnologia separata dal micro OLED, utilizza componenti più piccoli di quelli utilizzati nei display a LED tradizionale. Questi display non richiedono moduli di retroilluminazione, quindi possono essere più sottili. Inoltre, offrono un elevato contrasto di colore e possono essere utilizzati per realizzare schermi pieghevoli o curvi.

Secondo Nikkei, Apple ha diversi laboratori segreti nel Longtan Science Park a Taiwan incentrati su nuove tecnologie di visualizzazione. La società ha assunto veterani del produttore di display AU Optoelectronics per lavorare sul micro OLED ed i dipendenti sono soggetti a rigidi accordi di non divulgazione che vietano loro “persino di incontrare amici o conoscenti che lavorano nel settore tecnologico”.

Gli investimenti di Apple nel micro OLED e microLED mirino a ridurre la sua dipendenza da Samsung Electronics. Quest’ultimo, infatti, è il principale fornitore di Apple per i display OLED utilizzati negli attuali iPhone.

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Scopri cosa significa.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button