Avevamo comunicato ieri nel seguente articolo la smentita da parte di Samsung riguardo all’ipotetica organizzazione della campagna “Wake Up” manifestatasi presso l’Apple Store di Sidney svariati giorni fa. Le supposizioni avanzate ieri, oggi risultano essere più che fondate: il “flashmob sveglia” è stata un’idea di Research In Motion.

 Wake Up

La notizia è ormai certa e appurata da una comunicazione ufficiale dell’azienda:

Possiamo dare conferma che la campagna pubblicitaria australiana “Wake Up”, che ha previsto una serie di attività sperimentali a Sydney e Melbourne, sia stata organizzata da RIM Australia. Un annuncio ufficiale avrà luogo il 7 maggio, il cui scopo sarà di provocare una discussione sul significato australiano del concetto di “essere in affari”.

Sono i dirigenti stessi a confermare la responsabilità dell’accaduto: svariate persone sono state pagate per protestare a gran voce, muniti di cartelli rappresentanti lo slogan “Wake up” appunto, ovvero “Svegliatevi”, davanti le mura dell’Apple Store di Sidney. Restiamo curiosi di vedere come la campagna possa evolversi nella prossima settimana. Per ora riportiamo ancora una volta il video della manifestazione in atto.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

" />

Via | GSMArena