Nokia si rifiuta di concedere i suoi brevetti sulle nuove SIM se ETSI sceglierà il design di Apple

Il produttore finnico ha affermato che non concederà la licenza dei suo brevetti – relativi ai nuovi standard per le SIM – se l’ETSI, l’European Telecommunications Standards Institute, si pronuncerà in favore del design presentato da Apple. La notizia è stata comunicata ufficialmente da Nokia attraverso un noto blog americano.

Nokia ed Apple sono in questo momento in concorrenza, le une con le altre, non soltanto per accaparrarsi la supremazia del mercato degli smartphone (Android permettendo), ma anche per questioni riguardanti le decisioni che verranno prese, martedì prossimo, dall’ETSI, l’organo Europeo chiamato a scegliere lo standard delle nuove SIM card che saranno installate sui nostri dispositivi.

La vicenda, che riguarda il nuovo formato 4FF (Fourth Form Factor) UICC meglio noto come “mini-SIM”, è balzata agli onori della cronaca, dopo il comunicato rilasciato da Nokia a The Verge, nel quale si legge che la società finlandese non concederà in licenza i sui brevetti, relativi al nuovo standard delle SIM, nel caso in cui l’ETSI decidesse che la soluzione presentata da Apple per il design delle stesse è la migliore.

La quesitone non è di poco conto, soprattutto considerando che attualmente Nokia possiede 50 brevetti, che risultano essere fondamentali per poter utilizzare la soluzione di Apple. La scelta di Nokia non sarebbe dettata da questione legate alla proprietà intellettuale, ma al contrario, per il mancato rispetto, da parte della società californiana, delle specifiche tecniche richieste dall’organo Europeo.

A tal proposito vi riportiamo le dichiarazioni rilasciate da Henry Tirri, vice presidente e CTO di Nokia:

Riteniamo che Apple non stia seguendo correttamente il processo di approvazione prestabilito, cercando, al contrario, di imporre la propria soluzione all’interno mercato, facendo pressioni  sull’ETSI, invece che seguendo i principi e le pratiche stabilite. E’ necessario che i membri dell’ETSI si oppongano a questo comportamento, che non è negli interessi dell’industria, ne soprattutto dei consumatori.

 

Via | AppleInsider

Il produttore finnico ha affermato che non concederà la licenza dei suo brevetti – relativi ai nuovi standard per le…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: