iOS 7: il download si avvia automaticamente senza il consenso dell’utente [Come evitarlo]

Una notizia da non sottovalutare quella che circola da qualche minuto sul web: a quanto pare, il download del nuovo sistema operativo mobile si avvia automaticamente senza possibilità di fermarlo a tantissimi utenti di iPhone ed iPad che hanno ancora installato iOS 6.

IMG_0069_610x348

A poco più di una settimana di distanza dal rilascio, gli utenti che hanno ancora iOS 6 installato sui propri dispositivi hanno lamentato un problema non da poco: i loro dispositivi, se collegati alla corrente elettrica, vedono avviarsi il download automatico via OTA (over the air) del nuovo firmware.

 

Il problema più grave (oltre al fatto che l’avvio del download di un aggiornamento simile dovrebbe avvenire solo per scelta consapevole dell’utente) è che il nuovo iOS pesa comunque 1 GB occupando banda per diverso tempo durante il download; inoltre, sono richiesti 3,1 GB di spazio liberi che verranno temporaneamente occupati dalla memoria interna.

Ma il bello arriva adesso: se è vero che per aggiornare definitivamente è necessario l’esplicito consenso e  relativa autenticazione dell’utente, oltre 3 GB di memoria rimarranno comunque occupati dal nuovo sistema operativo. A quel punto, specialmente sui dispositivi da 16 GB, la scelta è quasi obbligata: una scelta che, vuoi perché non piace la nuova interfaccia o perché non conviene granché sui dispositivi più datati, sarà ormai obbligata senza possibilità di ritorno.

[consiglio]Qualcuno di voi è rimasto ancora ad iOS 6? Si è già visto avviarsi il download in automatico? Se siete ancora “in salvo”, il nostro consiglio è quello di disattivare il WiFi quando ricaricate il dispositivo, almeno finché Apple non farà chiarezza a riguardo: appena ci saranno novità, non mancheremo di informarvi![/consiglio]

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: