Steve Jobs e Phil Schiller spiegano perchè l’iPhone 4 bianco verrà rilasciato dopo tutti questi mesi

All Things Digital ha avuto modo di intervistare Steve Jobs relativamente al LocationGate e alla fine ne ha approfittato per rivolgere qualche domanda al fine di capire le motivazioni che hanno portato ad attendere così tanto tempo per il rilascio dell’iPhone 4 bianco.

Jobs e Phil Schiller hanno risposto molto diplomaticamente che ci sono diverse difficoltà da affrontare quando si realizza una nuova versione di un dispositivo. Non è un semplice cambiamento di colore ma subentrano anche esigenze particolari al fine di consentire il perfetto funzionamento dei sensori ed altro ancora.

Schiller aveva notato che esistevano dei problemi con l’iPhone 4 bianco introdotto lo scorso anno e nel cercare di risolverli, è trascorso più tempo di quanto ci si poteva aspettare. I lavori sull’iPad 2 poi, hanno ulteriormente ritardato la produzione ma la creazione di una duplice colorazione per questo dispositivo, ha aiutato l’azienda a capire quali differenze dovevano essere apportate al dispositivo al fine di ottenere un prodotto solido, della qualità desiderata.

In altre parole Apple ha confermato i problemi con il sensore di prossimità e con il Flash della fotocamera dovuto ai riflessi su una superficie così tanto chiara. L’iPhone 4 bianco verrà commercializzato in Italia a partire da domani nei negozi ufficiali Apple, e in quelli degli operatori H3G, Tim e Vodafone. Troverete i terminali anche nelle grosse catene come Mediaworld, Saturn etc. Alcuni membri di iSpazio lo hanno già ottenuto e sul blog trovate diversi articoli con i nostri personalissimi Test ed Unboxing.

Via | Macrumors

All Things Digital ha avuto modo di intervistare Steve Jobs relativamente al LocationGate e alla fine ne ha approfittato per…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: