Notizie

USA: il sistema di pagamento mobile di Starbucks batte Apple, Samsung e Google

Entro la fine del 2018, circa 23,4 milioni di utenti negli Stati Uniti pagheranno i prodotti delle caffetterie Starbucks utilizzando il sistema di pagamento mobile in-store dell’azienda. La stima proviene dalla società di ricerca eMarketer (tramite Recode), secondo cui Apple Pay raggiungerà 22 milioni di utenti nello stesso periodo.

Lo stesso Starbucks afferma che il suo sistema mobile order-and-pay ha rappresentato il 12% di tutte le transazioni degli Stati Uniti nel primo trimestre del 2018 e, secondo le previsioni di eMarketer, entro il 2022 saranno 29,8 milioni gli utenti che sceglieranno di utilizzare il sistema di pagamento mobile in negozio. Stando a queste stime, Starbucks continuerà a rimanere sopra ad Apple Pay (27,5 milioni di utenti previsti nel 2022), Google Pay (14,9 milioni) e Samsung Pay (13,2 milioni).

Ciò potrebbe essere dovuto alla disponibilità multipiattaforma dell’app Starbucks, presente sia per iOS che per Android, a differenza di Apple Pay, confinato ad iPhone per i pagamenti mobili, e a Google Pay e Samsung Pay, disponibili solo su Android. Tuttavia, rimane impressionante come un’applicazione dedicata solo ai pagamenti presso Starbucks possa competere con sistemi simili che, invece, offrono possibilità di pagamento più ampie, essendo disponibili in più luoghi e settori. Sempre che le stime di eMarketer siano corrette.

Basti pensare, infatti, che Apple Pay, presente in 27 paesi, è accettato da più della metà dei commercianti statunitensi, superato però dal sistema di pagamento mobile di Samsung che, pur essendo disponibile nell’80% degli esercizi commerciali degli Stati Uniti, rimane il meno popolare su base utente.

eMarketer sottolinea che Starbucks ha lanciato i pagamenti mobile in-store prima di Apple, Google e Samsung e questo potrebbe essere il motivo principale del suo successo. L’applicazione include inoltre un programma a premi grazie al quale gli utenti, effettuando i pagamenti attraverso il telefono, possono guadagnare crediti da utilizzare per acquisti futuri presso la nota catena.

Ad ogni modo, un quarto degli utenti di smartphone statunitensi che hanno più di 14 anni, circa 55 milioni di persone, utilizzerà i propri dispositivi per effettuare un acquisto ricorrendo al pagamento mobile entro la fine del 2018.

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!