BrevettiNews

I futuri macBook potrebbero avere una tastiera virtuale su schermo

Una nuova domanda di brevetto Apple, descrive quello che sembra essere l'obiettivo finale di Apple con i MacBook: una tastiera virtuale su schermo con un aspetto realistico.

Nel corso degli anni Apple si è gradualmente allontanata da tasti e pulsanti fisici, come ad esempio il pulsante Home meccanico sull’iPhone che viene sostituito con uno a stato solido.

Apple ha continuato anche con i MacBook; il primo passo è stato la sostituzione del trackpad meccanico sul MacBook Pro con una versione Force Touch che utilizzava motori tattili per simulare i clic. È successo nel 2015.

tastiera virtuale

Un anno dopo, nel MacBook Pro 2016 sono stati sostituiti i tasti funzione fisici con la Touch Bar, ed è stato suggerito che il passaggio di Apple a tastiere più piatte è tutto parte del processo di preparazione per un futuro basato su schermo.

Quando si tratta di simulare il semplice clic di un pulsante, i motori tattili sono già molto efficaci. In effetti, la maggior parte dei possessori dei modelli di MacBook Pro 2015 e successivi erano completamente ignari del cambiamento.

Ma la creazione di una tastiera basata su schermo praticabile è un livello completamente nuovo. Per i dattilografi in particolare, le persone devono essere in grado di sentire fisicamente i tasti. Non solo i loro bordi, ma dove sono i centri. Una tastiera piatta di base con motori tattili per simulare la pressione di un tasto non si avvicina affatto a questo.

Brevetti Apple per tastiere basate su schermo

Apple ha lavorato per qualche tempo su una tecnologia della tastiera basata su schermo più sofisticata. Un brevetto all’inizio dell’anno scorso, ad esempio, descriveva un approccio ad uno schermo flessibile che poteva deprimere fisicamente durante la digitazione, accoppiato a una carica elettrostatica per simulare la sensazione del bordo di una tasto.

La nuova domanda di brevetto va oltre, sostituendo uno schermo deformabile con un movimento completamente simulato. Il linguaggio dei brevetti è ancora più denso del solito, ma sembra descriverlo usando un mix di motori tattili e carica elettrostatica per fornire non solo una simulazione realistica dei bordi e della corsa dei tasti, ma anche centrare le dita sui tasti.

Un attuatore a vibrazione può essere configurato per fornire feedback tattile quando viene ricevuto un input tramite una tastiera virtuale presentata su un display touch. Il feedback per tali componenti può migliorare l’esperienza dell’utente in quanto ciò può simulare le risposte fisiche che gli utenti si aspettano da apparecchi tradizionalmente tridimensionali e meccanici che sono stati implementati in modo più contemporaneo utilizzando meccanismi non tradizionali, come superfici piane che non utilizzano parti mobili.

Alcuni dispositivi elettronici possono fornire feedback o altri output utilizzando l’elettrostatica. L’elettrostatica può utilizzare un campo elettrico per attrarre e / o respingere oggetti conduttivi, come il dito di un utente. La modifica della forza normale tra una superficie e un oggetto conduttivo influisce direttamente sull’attrito tra i due e le forze risultanti possono essere percepite come trama quando l’oggetto si muove.

In alcuni esempi, l’attrito tra l’oggetto conduttivo e il materiale isolante diminuisce quando l’oggetto conduttivo si sposta attraverso il materiale isolante verso un centro dell’elettrodo tattico elettrostatico a schema statico. In vari esempi, l’attrito tra l’oggetto conduttivo e il materiale isolante aumenta quando l’oggetto conduttivo si sposta attraverso il materiale isolante verso un centro dell’elettrodo tattico elettrostatico a schema statico.

In numerosi esempi, il controller è utilizzabile per applicare la tensione all’elettrodo tattico elettrostatico a schema statico per simulare una variazione del gradiente di trama mentre l’oggetto conduttivo si muove attraverso il materiale isolante. In vari esempi, la superficie è planare e il controller è in grado di applicare la tensione all’elettrodo elettrostatico a schema statico per simulare che la superficie è curva.

In altre parole, le nostre dita sarebbero ancora in grado di trovare il centro di questi tasti virtuali perché la carica elettrostatica ce li farebbero sentire come se avessero una forma concava.

Abbinandolo a una grafica 3D di alta qualità e potremmo potenzialmente avere una tastiera basata su schermo che sembra meccanica. Soprattutto se l’aspetto dei tasti cambia in base all’angolo di visione, alla luce ambientale e così via usando un approccio anisotropico ambientale.

Le illustrazioni utilizzate nel brevetto mostrano un dispositivo simile ad iPad, suggerendo che Apple potrebbe introdurre la tecnologia lì prima del passaggio più radicale di una tastiera basata su schermo sui MacBook. Vale la pena notare, tuttavia, che Apple spesso utilizza immagini generiche per illustrare un principio e queste potrebbero non dirci nulla sull’applicazione prevista.

tastiera virtuale

 

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!