Apple

Apple rilascia uno strumento che fornisce dati sulla mobilità degli utenti durante il COVID-19

Sfruttando l'utilizzo dell'applicazione Mappe, Apple inizia a fornire dati sulla mobilità degli utenti durante questo periodo di quarantena

Apple ha annunciato un nuovo strumento che permette ai governi e alle autorità competenti di tracciare la mobilità degli utenti con le informazioni raccolte da Apple Maps. Può essere utile per limitare la diffusione del COVID-19 e capire l’andamento nei vari Paesi.

PUBBLICITÀ

In particolare, lo strumento di Apple riesce ad identificare il volume di utenza che guida, che cammina o che utilizza mezzi pubblici.

apple maps covid

I dati provengono dalle richieste di utilizzo di Apple Maps per ottenere informazioni sugli spostamenti in 63 Paesi differenti del mondo. Questi dati poi vengono confrontati con quelli che si ottenevano prima della quarantena, ottenendo come risultato una chiara situazione sui cambiamenti che si stanno registrando in questo periodo.

Naturalmente Apple sottolinea che i dati sulla mobilità che fornisce non sono abbinati agli Apple ID e quindi risultano anonimi a tutela della privacy.

Al contrario di quanto si potesse pensare, l’Italia in questo momento è il Paese “più fermo” di tutto il mondo. I dati mostrano un -87% di utilizzo dell’applicazione Mappe per la guida, un -89% per i pedoni ed un -91% per i mezzi pubblici. La Germania è il Paese che in questo momento si sposta di più, con un calo che raggiunge soltanto il 54%.

PUBBLICITÀ
Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Cosa significa?

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button