Mac

I primi Mac Apple Silicon arrivano ai clienti, condivisi nuovi benchmark

Alcuni utenti hanno già ricevuto i loro ordini e prontamente hanno eseguito e condiviso vari test benchmark.

La scorsa settimana, Apple ha presentato i nuovi MacBook AirMacBook Pro e Mac mini alimentati dal potentissimo chip M1.

Le macchine sarebbero dovute arrivare ai clienti a partire da oggi ​​17 novembre, ma alcuni fortunati utenti hanno ricevuto i loro ordini ieri. Diversi utenti su Twitter e sul forum MacRumors hanno condiviso foto e video dei loro nuovi Mac M1.

Come ci si potrebbe aspettare, gli utenti dei nuovi Mac M1 hanno anche eseguito e condividiso vari test benchmark delle macchine.

Abbiamo già visto alcuni risultati di Geekbench che mostrano che il chip M1 è più veloce del processore Intel Core i9 trovato nel MacBook Pro da 16 pollici, ma ora abbiamo maggiori dettagli sulle prestazioni M1 grazie ai benchmark Cinebench.

Come notato dallo YouTuber Luke Miani, il nuovo chip M1 ha ottenuto un punteggio multi-core di 7508 nel test Cinebench, più del doppio del punteggio ottenuto dal MacBook Pro da 13 pollici 2020 con processore Intel Core i5 nello stesso test.

In confronto, un MacBook Pro da 16 pollici 2019 con chip Core i9 da 2,3 GHz ha ottenuto un punteggio multi-core di 8818.

Cinebench è un test multi-thread più intenso di Geekbench 5, che testa le prestazioni per un periodo di tempo più lungo e può fornire una panoramica più chiara di come funzionerà una macchina nel mondo reale.

Vale la pena notare che i nuovi Mac M1 sono macchine a prestazioni inferiori che non sono pensate per attività di rendering pesanti. Il MacBook Pro M1 sostituisce la macchina di fascia bassa, mentre ‌il MacBook Air‌ è sempre stato più una macchina consumer che una Pro.

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Scopri cosa significa.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!