Brevetti

Apple brevetta un nuovo sistema di ricarica wireless per MacBook, iPad, iPhone e Apple Watch

Secondo un brevetto depositato da Apple, la società sta studiando l'integrazione di più bobine di ricarica induttiva in MacBook e iPad per utilizzarle come caricabatterie wireless per altri dispositivi.

Un futuro sistema di ricarica wireless progettato da Apple potrebbe potenzialmente trasmettere energia ai dispositivi mobili, consentendo a un iPad o Mac di ricaricare in modalità wireless un iPhone.

Notati per la prima volta da PatentlyApple, i due brevetti sono intitolati “Inductive charging between electronic devices”.

Questo brevetti evidenziano come tutti i dispositivi mobili Apple, inclusi Apple Watch, iPhone, iPad e MacBook, potrebbero utilizzare insieme un ecosistema di ricarica wireless. Le immagini incluse nel brevetto presentano un numero significativo di diversi posizionamenti delle bobine per una gamma di dispositivi Apple portatili per facilitare questo sistema.

Apple presenta un’ampia varietà di possibili implementazioni per la ricarica wireless da dispositivo a dispositivo. Ad esempio, il coperchio di un MacBook potrebbe contenere una serie di bobine induttive rivolte verso l’alto, consentendo ai dispositivi di caricarsi appoggiandosi su di esso. Le bobine possono anche essere posizionate sui poggiapolsi e sul trackpad di un MacBook.

Fondamentalmente, il sistema di ricarica wireless è a due vie, con dispositivi in ​​grado di ricevere e trasmettere energia tramite bobine induttive, consentendo agli utenti di scegliere quale dispositivo caricare. Può anche essere determinato automaticamente dal software in base a quale dispositivo ha una maggiore quantità di carica.

La strategia proposta da Apple sembra essere quella di incorporare bobine di ricarica induttiva accuratamente posizionate su ogni dispositivo mobile. Ad esempio, il brevetto spiega come le bobine potrebbero essere posizionate lungo la parte anteriore e posteriore di un iPad , consentendo di caricarlo in modalità wireless da un lato mentre trasmette la carica a un altro dispositivo sull’altro lato. Di conseguenza, il sistema proposto è fortemente intercambiabile, con un numero enorme di combinazioni di dispositivi e posizionamenti possibili.

Inoltre, potremmo anche essere in grado di formare una pila di dispositivi in grado di ricaricarsi contemporaneamente.

Apple ha anche considerato una nuova integrazione software per il sistema di ricarica wireless da dispositivo a dispositivo. Ad esempio, se lo schermo di un ‌iPad‌ viene ostruito da un ‌iPhone, l’interfaccia utente di ‌iPad‌ potrebbe adattarsi per visualizzare solo il contenuto della parte occupata dal dispositivo posizionato sopra di esso.

Se Apple integrasse la tecnologia proposta, creerebbe un sistema unificato di ricarica wireless su tutti i suoi dispositivi portatili. Il sistema di ricarica induttiva da dispositivo a dispositivo sembra fattibile e aiuterebbe la società a sintetizzare la sua gamma altrimenti frammentata di metodi di ricarica, ma non è chiaro come affronterebbe gli inevitabili problemi termici o di efficienza che causerebbe.

Cosa ne pensate?

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Scopri cosa significa.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!